Papa Francesco

Il Giubileo del 2025 sarà il secondo con Papa Francesco alla guida della Chiesa.
Infatti, quello straordinario del 2015 venne indetto dallo stesso Papa e fu l'unico in cui l'apertura della porta santa avvenne in presenza di due pontefici: il Papa emerito (Benedetto XVI) e il Papa regnante (Francesco).

Papa Francesco, al secolo Jorge Mario Bergoglio è il 266º Papa della Chiesa cattolica ed è il primo di nazionalità argentina e primo proveniente dal continente americano.

Venne eletto nel 2013 dopo la rinuncia di Papa Benedetto XVI.

Durante il suo pontificato ha effettuato numerosi viaggi apostolici. Il primo di questi fu a Lampedusa dove evidenziò il tema dell'accoglienza dei migranti, tema che riprese anche nel viaggio in America prima a Cuba e poi negli Stati Uniti d'America. Durante questa visita tenne discorsi all'ONU e al Congresso (primo Pontefice a parlare in questo luogo istituzionale) dove parlò del tema ambientale, a lui tanto caro e la lotta al fanatismo religioso di qualsiasi origine, i diritti umani e le libertà individuali e civili.

Nel 2015 Papa Francesco indisse un Giubileo straordinario dedicato alla misericordia e per dare un segno di vicinanza della Chiesa ai Paesi centrafricani decise di aprire la porta santa della cattedrale di Bangui, capitale della Repubblica Centrafricana in anticipo rispetto all’inizio del giubileo.

Durante il Giubileo straordinario, Papa Francesco evidenziò il messaggio di Gesù Cristo sulla misericordia.
Secondo il Pontefice il problema non è quello di non sbagliare mai, ma di saper riconoscere il proprio errore e risollevarsi e in questo la moralità cristiana rappresenta un'autentica rivoluzione.

Negli ultimi anni molti sono ritornati al cristianesimo e si sono nuovamente accostati al sacramento della confessione, grazie a quello che molti hanno definito "effetto Papa Francesco".